Kalamos




L'isola di Kalamos svetta sul mare con la sua cima che raggiunge quasi gli 800 metri di altitudine. Si estende per 20kmq e conta circa 600 abitanti che vivono per lo più di pesca ed agricoltura. Una lussureggiante flora di pini marittimi, che convivono con corbezzoli e ulivi, si getta sul mare dando vita a uno dei più spettacolari panorami che si possano vedere in tutto il mar Ionio. Sul versante orientale si trova il paese principale, porto Kalamos, le cui case in pietra sono addossate una con l'altra lasciando solo piccoli spazi per delle strette viuzze ciottolate. Qui si può trovare qualche taverna e alcuni studios per poter soggiornare in questo angolo di paradiso, ancora inesplorato dal turismo di massa. L'isola di Kalamos presenta ancora una atmosfera rurale e semplice, gli operosi abitanti sembrano sempre indaffarati nelle comuni faccende lavorative, sembra che il tempo si sia fermato 50 anni fa. Dall'altra parte dell'isola si trova Porto Leone, un antico insediamento veneziano ormai abbandonato. Il mare antistante l'isola rappresenta uno degli ultimi posti in cui è possibile osservare il delfino comune mediterraneo. I delfini nuotano e saltano a pochi metri dalla riva, vederli e immortalarli è un'esperienza davvero unica.


Come arrivarci

Via nave: dall'Italia fino al porto di Igoumenitsa, e poi in auto/pullman fino a Mitikas. In aereo: da Atene a Prevesa e da là con servizio pullman fino a Mitikas. Da Mitikas, 20 minuti di traversata per raggiungere l'isola. No trasporto auto.


Le proposte